Popular Posts

Follow us on FaceBook

About

Abbonati!

gfhgfhfg

Cool na? :) Now Learn How to create one by Clicking here


 

+

 

E domani si parte per la Casa degli scempi

0 commenti
La spesa l'ha fatta il Biondo.
"Te l'avevo detto di comprare un secchio per il vomito, eh!"

Domani, dopo un pasto abbondante, si parte alla volta della villa che ci ospiterà per 3 giorni di festa/fancazzismo/lotte-clandestine-tra-criceti-chi-scommette-io-scommetto-dai-qua-butta-sti-dieci-euri-su-quello-con-gli-occhi-iniettati-di-sangue.

Non vi voglio rivelare l'ubicazione precisa di dove ci ritireremo, perché non desidero essere disturbato dai miei numerosi fan, soprattutto appartenenti al gentilsesso.

Posso sbilanciarmi e dire che questa presunta casa si trova nei pressi della regione Lazio.

Porterò un block notes con me, chissà, a Mary Goldwing/Shelley e al Dr.Polidori, chiusi dentro Villa Diodati, fu utile portarsi dietro qualcosa per prendere appunti.

Se loro non avessero avuto questa premura, quella misteriosa villa non sarebbe diventata una leggendaria fucina dell'Horror, e non sarebbe nato Frankenstein, o Il Vampiro.

Magari a me viene l'idea per un incredibile racconto su uno scienziato pazzo che crea degli esseri ibridi metà cavolfiori e metà aragoste, conducendo le sue creazioni alla fama e facendole partecipare al primo reality Show con partecipanti degli esseri ibridi crostaceo-vegetali.

Boh, chi lo sa.
Non si può mai dire.




                         Buon 2010 a tutti!

Buon Natale

0 commenti
A tutti, ma proprio tutti, ma proprio tutti tutti.
Ma tutti eh!

Un Natale Volante

0 commenti
E quindi gli auguri di buon natale 2009 dall'Invisibile Unicorno Rosa saranno... al volo.
Auguri a tutti.
Adesso uno sproloquio casuale
mi auguro di ricevere dei bei regali
da un babbo natale che non scenderà certo dal camino (quale camino, non ce l'ho) questa notte
insomma, ho un po' di desideri segreti (e non) che spero babbo natale possa esaudire
questo augurio viene a natale, ma non sarà entro natale che verrà, se così fosse, realizzato.

insomma, voi vi sarete augurati qualcosa per voi stessi durante le varie feste di natale?
è un po' un rito celebrativo del futuro
siamo tutti un po' sciamani quando c'è il natale
allestiamo l'albero ed è come se dipingessimo su una grotta una figura propiziatoria
le luci dell'albero, i rami e i pacchi incartati ai piedi del vaso sono i pigmenti colorati dell'ocra ecc...

Insomma, che il babbo natale - sciamano - stregone che c'è in noi venga fuori.
e che sia in grado di esaudire i nostri desideri

Buon fottutissimo natale.

Avete...

4 commenti
una canzone, o magari una precisa strofa, un ritornello, una melodia, una parte di essa, che sia un pezzo di pianoforte, o violino, o chitarra, che al solo ascoltarlo vi dia pace, serenità, tranquillità, lungimiranza?
Succede che a volte queste canzoni cambino, dipendenti dai cambiamenti della nostra vita, dal nostro umore, dipendenti dalle nostre sensazioni o dai sentimenti, ma credo che ci sia sempre, per ogni giorno, in ognuno di noi, un pezzo che suona incessantemente nel nostro io, e una voce che continua a cantare il testo di quella canzone; poi accendiamo la radio, il lettore mp3, il computer, facciamo partire il pezzo,e la prima nota che udiamo si va a sincronizzare con quell'idea nella nostra testa, scatta una molla strana, apriamo gli occhi e ci sentiamo ancora una volta vivi, perché la canzone è ricominciata, ancora una volta, e cazzo se è bella.

Allora, ce l'avete? Qual è la vostra?

Stanotte la mia è questa.

Per farci coccolare una tigre...

3 commenti
...Dio creò il gatto.
Ultimamente sono tornato in fissa con questi animali spettacolari.
Ho trovato anche un po' di citazioni carine, tra cui:

Un gatto non chiede, prende (Garfield)

Non è possibile possedere un gatto. Nella migliore delle ipotesi si può essere con loro soci alla pari. (Sir Harry Swanson)

Anche il più piccolo dei felini, il gatto, è un capolavoro. (Leonardo da Vinci)

La musica e i gatti sono un ottimo rifugio dalle miserie della vita. (Albert Schweitzer)

Un gatto non si compra: è lui che vi possiede. (Tom Poston)


Insomma, se vivessi da solo avrei già provveduto a "ospitare" uno di questi meravigliosi felini.
Adoro il loro stile, l'apparente disinteressarsi di ogni aspetto della vita "terrestre" che non li riguarda, le 20 ore di sonno al giorno che li caretterizzano, il loro aspetto "giocoso" e curioso, ma soprattutto: le loro fusa.
Il gatto è scaltro e ruffiano: le fusa non sono un gesto di affetto, le emettono solo per intenerirci, perché sanno perfettamente che noi cadiamo ai loro piedi(zampe) come fuscelli, per noi amanti dei gatti, le loro fusa equivalgono al canto delle sirene per Ulisse.
Non c'è niente da fare.
Ed è per questo che loro hanno il potere di controllarci e lobotomizzarci, noi lo sappiamo, loro lo sanno, ma nessuno fa niente per cambiare le cose.
Quindi, il succo di questo post è che la società moderna è soggiogata dai piccoli felini, che ci controllano, ci rivoltano e ci muovono come una piccola palla di spugna.
E a noi questo piace.

Californication

2 commenti
È una delle mie serie TV preferite.
Racconta di un uomo, Hank Moody, scrittore affermato con un blocco creativo - quasi - perenne. Amante delle donne, dell'alcool e delle droghe leggere, (mancano le scommesse sui cavalli e abbiamo la copia spudorata di Henry Chinaski: in realtà il nome Hank non è altro che un tributo, e ammissione stessa, dell'ispirazione che Bukowski ha dato ai creatori di questo serial), costretto a dividere la propria vita tra il sesso clandestino, la moglie Karen(o ex, in 3 serie se ne vedono di cotte e di crude), la figlia Becca, adorabile giovine amante del Black Metal (tutto il resto è da pivelli) in crisi adolescenziale, e il "presunto" lavoro.
La cosa che mi piace di più di Californication è il personaggio stesso di Hank Moody, cinico e arrogante, demenziale al punto giusto, politicamente scorretto.
Ecco una serie di spezzoni carini, doppiaggio in italiano(anche se in lingua originale, lo dico sempre, è tutta un'altra cosa).

Ogni riferimento a luoghi o persone esistenti è puramente casuale

5 commenti
11:40, la stazione di Termini è piena come un formicaio.
Dan, con cui aspetto il treno per Napoli Centrale, si allontana e si dirige verso il pian terreno, scende le scale mobili, svanisce dalla mia vista. Destinazione cesso a pagamento, urge rapida defecazione.

Io resto solo, abbandonato, indifeso. (Ok sto esagerando, direte voi; ma...)

Si avvicina un individuo; alto, magro ma dal fisico possente, capelli castani leggermente brizzolati, sorriso smagliante, nonostante qualche dente storto.

- Scusa, posso chiederti un'informazione?

- Certo, dimmi- rispondo affabile, accorgendomi dell'accento milanese fin troppo evidente.

- Senti, conosci abbastanza bene Roma? Avrei bisogno di qualche consiglio, come avrai notato non sono del luogo.

- Non tantissimo - rispondo - Sai, bazzico da queste parti più per motivi di studio che per altro.-

- Ah, capisco, cosa studi?-
chiede lui, e con fare amichevole porge la mano e si presenta
- Sono Massimo, comunque, piacere.-
Rispondo che il piacere è tutto mio, mi chiamo Simone, studio Archeologia.
-Archeologia?- mi dice lui entusiasta
- Grande! Io mi sono laureato in Architettura!
Allora, come ti dicevo, conosci mica qualche locale di Roma? Notturni, capisci? Qualche locale trasgressivo, magari uno Strip Club, non so, roba del genere.
Sai, io faccio il pornoattore, l'ho fatto anche per pagarmi gli studi, e mi piace da morire trasgredire, mi segui?

Io lo seguo, e alla terza volta che ripete la parola trasgredire/trasgressivo/qualsiasi cosa che cominci con la radice TRAS stringo le chiappe e le tengo bene adiacenti al muro; così, non si sa mai.

-Certo, ti seguo amico. Però non penso di esserti utile, io, come già ti ho detto, sono qui più per studiare e non bazzico molto l'ambiente notturno di Roma.

Con sguardo un po' deluso, ma caparbio, Massimo risponde -Ah, dai, non importa.-
Sul punto di salutarmi, però, mi fa una proposta:

- Senti, Simone giusto? Un'ultima cosa, se sei interessato, io amo mettere alla prova il mio spirito trasgressivo (oh no ci risiamo), e vorrei anche essere giudicato da qualcuno che possa obiettivamente valutare il mio livello di bravura, di maestria, di trasgressione (2...) , quindi, se sei disponibile, io ti pago la bellezza di 50 euro, tu non devi fare niente, solo guardare me all'opera, e poi darmi una valutazione sincera e oggettiva, senza problemi. Che ne pensi?

Penso: cazzo, mi paghi per guardare un film porno dal vivo. Interessante.
Ma sono scettico, e ci tengo al mio sederino candido e casto. Non si sa mai.

- Davvero interessante, però sai, io non bazzico molto da queste parti, te l'ho detto. Studio. Solo studio. Casa, studio, in chiesa la domenica, il venerdì merluzzo surgelato, no, niente carne. Raccolgo le donazioni per la parrocchia, accendo i fuochi coi Boyscout, non bazzico, capisci?

Massimo mi sorride, e mi ringrazia dell'attenzione.
Ci salutiamo con una stretta di mano, lui si avvia all'uscita di Termini, io verso Dan, che ha finalmente cagato, il suo buco del **** è dilatato, ma il mio rischiava di esserlo anche di più. Troppa trasgressione non fa bene.

-Oh, do cazzo stavi?- mi chiede lui.

-Ah, niente, mi ha fermato un attore porno, voleva che lo vedessi mentre si sbatteva a sangue una tipa, mi dava 50 piotte.

-Embè, non hai accettato, che frocio.

Romics 2009

1 commenti
Non mi dilungherò affatto perché sono a corto di energie.
Mi sono soffermato soprattutto sugli stand della Planeta de Agostini e Marvel.
Torno a casa con:

Preacher 1,2,3,4,5
Hellblazer di Warren Ellis
Fables, Fiabe in esilio
Lucifer, il diavolo sulla soglia

e tanti tanti tanti euro in meno.

P.S. Ma io la visione 3d (via occhialetti NVIDIA) di WoW non l'ho proprio capita.

Back in Black

4 commenti
Eccomi tornato da un piacevole soggiorno di lavori forzati in Puglia - Manfredonia - Coppa Nevigata - Quadrato F3D/G3F/LETTEREENUMERIACASOPERDAREUNCHEDIIGNOTOALLACOSA.
Ho una fighissima abbronzatura da muratore (una di quelle cose che fa impazzire le ragazze[dei muratori suppongo]).
Qui a Latina, appena hanno saputo che partivo (si lo hanno fatto apposta) hanno organizzato l'"October Fest".
Cosa? È una cosa che fanno in Germania? a Monaco?
Stronzate, c'è anche qui nella ridente cittadina di Latina (LT).
Peccato che io non ci fossi.
Si, ho ancora oggi e domani, ma ho l'influenza e non sono certo di andarci.
Vabè « O'Zapft is! » per la prossima volta.
Ci vediamo Next Time! (cit.)

I più grandi Super Eroi della Terra, nel Corriere della Sera

0 commenti
Grande iniziativa, dopo la Panini Comics e la Gazzetta, adesso è il turno di Planeta De Agostini, che pubblicherà in volumi "absolute" o quasi, tutte le migliori saghe DC degli anni passati.
Si parte con Watchmen, poi Kingdom Comes, La Nuova frontiera e Crisi sulle terre infinite.
Insomma, per cominciare direi che non c'è male, dovrò derubare qualche povero vecchietto ma forse riuscirò a procurarmi queste uscite.
Spero che l'iniziativa possa avere successo quanto quella sui Supereroi Marvel, che da 30 volumi previsti è passata a 50 uscite.


Sono un NERD, non giudicatemi.

Resoconto, giusto per fingere di non essere un blogger fallito.

3 commenti
In questo periodo non ci sono mai, non mi faccio vivo, non scrivo, nulla. Lo so, lo so, diciamo che ho un blocco creativo. Si, il fatto che questo "blocco creativo" esista da quando sono nato, è un fragile dettaglio.
Allora ho pensato bene di fare un beeeeeel resoconto di cose inutili che a voi sicuramente non interessano.
Ad esempio.
Ultimamente ho fatto una leggera scorpacciata di libri - fumetti from Morozzi.
Qualche esempio?
Ho finito di leggere pochi giorni fa "Blackout": davvero un bel libro; mi piaceva il Morozzi tragicomico di "Colui che gli dei vogliono distruggere" e "L'era del Porco", ma devo dire che anche il sopracitato Blackout e FactorY, graphic novel che ho letto prima ancora, sono veramente ben fatti, nonostante cambi quasi totalmente genere.
Oltretutto una delle cose che più adoro di Morozzi, che sia un fumetto, che sia un libro comico o noir/horror/pulp, è la musica che fa da sfondo ai suoi lavori.
I personaggi dei suoi libri si muovono nell'universo con alle spalle un proprio background musicale, un' unica colonna sonora che sembra riecheggiargli in testa.
La Musica è quindi parte fondamentale dello stile Morozziano, da Bowie ai Rolling Stones a Bob Dylan ed Elvis Presley.
Per non parlare poi dell'influenza dei fumetti americani.
"Colui che gli dei vogliono distruggere" è una continua parodia al mondo dei supereroi Marvel/DC.
E negli altri romanzi il riferimento è continuo, vengono citati in gran quantità i fumetti: Sandman, Preacher, Hellblazer, e così via.
Passando dai libri - fumetti al cinema: che dire...
ho avuto modo di vedere "I Pirati di Silicon Valley".
Film ispirato alla storia della nascita delle due grandi superpotenze informatiche Microfost e Apple, e alle due figure simbolo di queste società: Bill Gates e Steve Jobs.
Film interessante e divertente al tempo stesso. Chissà quanto c'è di vero?
Ah, ho rivisto Road Trip.
Per chi non lo conoscesse, è un film comico/demenziale risalente al 2000.
Tra gli attori c'è Sean William Scott, lo Stiffler di American Pie, alias Boe di Hazzard (il nuovo Hazzard, non la serie TV datata EIGHTIES!), che è veramente un'autentica fonte di demenzialità. Ed infatti il film mi diverte ogni volta che lo rivedo; in parole povere, ecco la trama: un ragazzo di nome Josh è fidanzato fin da piccolo con una tipa, Tiffany, che frequenta un college lontanissimo da quello dove invece vive lui. Una sera però Josh finisce a letto con un'altra, che gli piace parecchio, e, convinto da lei, registra un filmino a luci rosse del loro rapporto sessuale. La mattina seguente vuole mostrare il filmino ai suoi "roomates" che non credono affatto a quello che lui gli racconta, peccato però che la cassetta con il nastro registrato sia stata spedita per sbaglio da un suo amico proprio a Tiffany. Cosa succede? Beh Josh e gli altri prendono una macchina e partono per un lungo viaggio con lo scopo di arrivare al college della sua amata, trovare la cassetta prima di lei, e distruggerla.

Ecco uno spezzone da Youtube:

Inception (by Christopher Nolan)

0 commenti
Aspettavo davvero di vedere qualcosa di nuovo da parte di Nolan.
Da quando ho conosciuto questo regista (prima Memento e poi The Prestige) me ne sono innamorato.
Con Inception lo vediamo cimentarsi nella regia di uno Sci-Fi, direi un qualcosa di abbastanza diverso dai suoi standard, che, apparte la serie di Batman e The Prestige,
comprendono in genere thriller psicologici molto interessanti (Memento, Following, Insomnia).
Ecco il trailer rilasciato dalla Warner; molto enigmatico e poco esplicativo della trama.

Oh Berlino!

1 commenti
Da qualche giorno sono tornato.
Mi sento nostalgico. Ho passato sette giorni stupendi tra le strade Berlinesi.
Ho imparato (grazie alla forza della disperazione) ad aprire le bottiglie di birra con l'unico ausilio del mio anello al pollice. Ho imparato che a Berlino è meglio uscire con il salvadanaio piuttosto che con un "portafogli" (gli spicci che ricevi di resto per qualsiasi stronzata compri sono qualcosa di inquantificabile), ho imparato che i ciclisti a Berlino sono peggio degli automobilisti in pieno centro a Roma.
È stata un'esperienza fantastica, arricchita dall'aver fatto amicizia con un gruppo di ragazzi simpaticissimi e propensi all'assumere birra proprio come noi altri.

Tornare alla vecchia routine è faticoso, oltretutto qui fa un caldo che si crepa e io sto rosicando perché a Berlino c'era un freschetto fantastico.

Devo trovare il modo per liberarmi di un sacco di spiccetti.

In cammino per Berlino

0 commenti
Stanotte si parte per Berlino.
Statemi tutti bene, ci rivediamo la settimana prossima per il resoconto ufficiale del viaggio.
Con foto annesse.
Spero.
Spero di tornare.

In un buco del terreno viveva uno hobbit

0 commenti

Non so voi, ma io, con tutta sincerità, aspetto impaziente notizie dalla produzione di Lo Hobbit.
Aspetto perché il libro mi piace parecchio, le atmosfere di Hobbiville e della Contea sono qualcosa di sensazionale. Per ora si ha poco nulla da sgranocchiare per chi, come me, attende le prime immagini sul set, i costumi, cose così.
In realtà ancora non c'è neanche l'ombra di un fotogramma girato né tantomeno tagliato.
Le uniche immagini riguardano il set di Hobbiville, lo stesso, tra l'altro, utilizzato per "Il Signore degli Anelli", anche se dalle immagini è possibile vedere dei lavori in corso: qualche tunnel, qualche siepe in più.
Ma quant'è figa Hobbiville? Vorrei viverci!

Da Fango

0 commenti
Sherree Rose, vedendo che la festa era riuscita perfettamente e che gli invitati ridevano e ballavano, si chiese: “Perché qui tutti si divertono e io no?”. Sherree non sapeva che in quel momento ogni invitato, nessuno escluso, aveva il suo stesso pensiero


(Clive Blatty)

David Yates, e il Principe Mezzosangue

4 commenti
Si, Harry potter. L'ho visto ieri.
La pellicola non dura poco, anzi. Due ore e mezza di film che sono andate giù leggere leggere come un litro d'olio di ricino.
Dopo la fine del primo tempo, (un'oretta e mezza), quando le luci del cinema erano accese, la gente parlicchiava creando quel ronzio perfetto all'interno del cinema, e io cercavo di contare la quantità di pop corn che mi erano cascati a terra (ne ho contati 12!), TUTTI, lo so, TUTTI, ci siamo resi conto che ancora non si era fatta vedere neanche l'ombra di una trama.

Il primo tempo mi è sembrato un po' un teen-drama ibrido tra lo stile americano e quello inglese (Stile Americano: gelosie, intrecci amorosi, lieto fine. Stile Inglese: tizi strafatti fino allo sfinimento. Vedi nota a margine.); abbiamo assistito ai bisticci di Hermione e Ron (cos'ha di bello quest'uomo? nulla. Eppure piace. Sarà l'intelligenza e l'ironia pungente), ad atti di gelosia; e poi qualcuno ha pomiciato.
Io nel frattempo riflettevo: peccato che la saga sia finita al 7° episodio. Se avesse continuato, ci saremmo ritrovati al cinema a vedere festini di Harry, Hermione, Ron, ecc.. al college, con Body Shot, orge tra ubriachi, e così via.
Insisto, peccato.

Con la seconda parte del film ci siamo tutti ricordati che il titolo era "Harry Potter" e non "Dawson's Creek".
Ad ogni modo il film poteva andare meglio, e non capisco come mai certi registi Hollywoodiani riescano ad andare in crisi nei remake di libri fantasy(anche se Yates non si era comportato malissimo con L'Ordine della Fenice).
Non perdonerò mai lo scempio commesso con "La bussola d'Oro"; anzi ne approfitto per mandare questo messaggio a Chris Weitz: io ti ucciderò.

Scena CULT da segnalare:
Harry strafatto di "pozione della fortuna(o qualcosa del genere)" che sembrava un coicainomane dopo aver tirato 2 chili e mezzo di "borotalco".

Calcetto Night - Le pagelle, momentaneamente senza voti perché temo le reazioni altrui, oltretutto io mi sparerei da solo i voti più alti e assurdi.

5 commenti
Sì, lo so, tutti aspettavate questo momento.
E il momento è arrivato.

*Applausi e schiamazzi da sotto il palco. Una tipa mostra le tette*

Ok, nessuno ne sapeva un cazzo né tantomeno se ne interessava; affatto.

E insomma eccole, le mitiche PAGGELLE.

----------------------------LE PAGGELLE-----------------------------------------------


Frengo
: Il solito muro davanti alla difesa. Elegante, intelligente, mai sopra le righe. Poi vabè, prova un tiro al volo da centrocampo a squadre piazzate, ma se non sono pazzi non li vogliamo.

Rosato: Il trequartista - centrocampista metodista - seconda punta. Una trottola che dribbla,poi gira su se stesso, corre, scarta, tira, detta il passaggio, gira su se stesso, recupera qualche pallone, gira su se stesso, difende, fa 2 gol, riconfermandosi il secondo goleador della squadra (Adesso mi sta minacciando proprio a riguardo). Ah, non ho detto che gira su se stesso.

Il Biondo:Corre su quella fascia come un figlio di put*ana! (scusate, il torpiloquio faceva molto film americano con il nigga che si gratta la fronte con una magnum, un enorme cannone fumante nella mano opposta, e spara qualche cazzata nel classico slang dei ghetti). Lascia terra bruciata e pargoli ormai orfani al suo passaggio. Mette pure qualche palla interessante in mezzo. "Non risparmiate né anziani, né bambini, si fottano tutti quanti." ci dice, con sguardo da barbaro. Non è vero che ce lo dice ma se lo avesse fatto nessuno si sarebbe stupito. Davanti alla porta le sbaglia tutte, lasciare Il Biondo da solo davanti al portiere avversario è un po' una lotteria, non sai mai che cazzo può succedere, però una volta su un Miliardo potrebbe anche metterla dentro. CROCE E DELIZIA

Ribbo: Difende, attacca come un forsennato e fa un gol. Ogni tanto ammazza qualcuno, ogni tanto le prende. (Ma questo, poveracci loro che non lo sanno, contribuisce soltanto a farlo tornare poco dopo, più forte, più veloce, più arrabbiato.) Una bestia.

IL BLOGGER (Identità fittizia): Che fenomeno. 3 goal, miglior cannoniere della storia della blasonata società che rappresentiamo (no, non c'entra che siamo una manciata di minchioni che gioca a calcetto e abbiamo l'assetto tattico di un branco di gazzelle che scappano in tutte le direzioni per confondere la leonessa che le bracca.) Vabè, è vero, dopo mezz'ora già sfiatavo. ... Ok, dopo 20 minuti stav... OK VA BENE, HO FATTO IL PRIMO SCATTO DELLA PARTITA E SENTIVO GIA' IL BISOGNO DI UNA BOMBOLA D'OSSIGENO. Ma che colpa ne ho, cristo santo.

Simone: Non leggerà mai questo blog, ma se mai qualcuno farà in modo che succeda, allora si renderà conto che siamo degli individui con gravi problemi.
...D'accordo, il blog è mio quindi i problemi sono solo miei, anche questo è vero.
Difende e ruba molti palloni, ottima l'impostazione del gioco sempre a cercare le punte, e non poteva mancare anche da parte sua qualche dribbling folle, ma si sa, quando giochi con noi un po' di sconsideratezza l'assorbi, è nell'aria, persiste.






Dopo questa spremuta di stronzate, vado a scaldarmi la cena.
Commentate pure.

Murgh... no... da qui no... crunch... no, se lo mordo da qui cade dillà... ops... la mia faccia è imbrattata.

0 commenti
Un giorno, forse, questo blog sarà pieno di "topic" intelligenti.
Discussioni sul buco dell'ozono, sulla crisi economica, sulla criminalità, sui tramonti romantici.
Ma oggi no.
Oggi c'è un topic che riguarda questi:


No, non i cremini...
No, non il ripieno alla panna..
No, non il guscio di cioccolato. Ah, avete fatto caso che sembra un termosifone? No?

Comunque, parliamo degli stecchini.
Ma in realtà abbiamo già smesso di parlarne; è che non riuscivo a finire un gelato perché l'ultima parte (in genere quella parte di crema che poggia sulla base di cioccolato, proprio la parte più bassa del "cremino" infilata nello stecchino) era irraggiungibile dai miei morsi famelici...
Mi da un fastidio incredibile morderlo dal lato piuttosto che da sopra o sotto... ma non ci arrivo!

Work in progress

0 commenti
Sono in corso dei piccoli accorgimenti "estetici" al blog, qualcosa di molto semplice ma che sia gradevole alla vista.

A presto

Lullaby

1 commenti
... in italiano: Ninna Nanna.
Palahniuk è sempre lo stesso.
Secco, cinico, crudele.
Ti sbatte davanti agli occhi la sua dimensione e ti mostra un piccolo, microscopico esempio di ciò che lui considera il mondo contemporaneo, ti strappa dalla sedia dove sei comodamente seduto a sfogliare "Lullaby" e ti trascina per la maglietta dentro i suoi pianeti che girano intorno alla realtà, e tu annaspi, affoghi, soffri.
Insomma... mi è piaciuto parecchio, e, in fondo, non c'è molto da dire nei confronti di Chuck, la fama (e il fisico scolpito) lo precede!

P.S. Dopo Lullaby avrò sempre un attimo di esitazione prima di iniziare a leggere o intonare una qualsiasi sorta di dolce ninna nanna a qualcuno. :D

Aggiornamento Volante (Redux)

1 commenti
Eccomi qui per un nuovo aggiornamento, appena prima di pranzo.
Beh, l'esame è andato! (Fin troppo bene visto l'andazzo)
Mi sono preso questo week-end di pausa, più che altro forzata visto che non ho i libri per prepararmi al prossimo esame.
Già, me ne sono successe di tutti i colori! (Ma anche no, lo dico solo per fare il figo, in realtà mi annoio a morte)
Beh, a dopo.

Aggiornamento volante

3 commenti
Ebbene...
sono le 2.03 (orario segnalato ad inizio scrittura del post, quindi non vi assicuro che alla fine della lettura il tempo sia rimasto ancora esattamente lì dov'era prima, boh, magari controllate), e mi ritrovo con una scarsa voglia di dormire.

Vorrei inoltre ribadire che dopodomani avrò un esame, e che domani dovrò studiare praticamente 3/4 di bibliografia tutti insieme, la motivazione, a questo punto, è ovvia: sono un emerito imbecille.

Quindi, comincio a rimboccarmi le maniche da adesso (con una discreta rincorsa) per giungere domani sera al punto in cui dirò "sticapperi, il resto me lo rivedo domani in treno".
Ovviamente, in treno, starò lì a dormire o a leggere qualche riga di "Ninna Nanna" tanto per rilassarmi.

Questo blog...

0 commenti
Si disinteressa del sentimento popolare.
Ghigna di fronte al rancore, incrocia lo sguardo dei malpensanti e lo scansa con un sorriso sprezzante.
Non crede in Dio, ma ha fede nelle azioni giuste.
Non sarebbe qui se il rischio di fare brutta figura importasse qualcosa.

Se camminasse per strada, questo sarebbe un barbone, un fuorilegge, un sadico e un masochista, uno scippatore, un professore attratto dall'alunna diciassettenne, una donna delle pulizie extra-comunitaria che prima di entrare in casa tua ha rubato nei supermercati ed ha messo la verginità all'asta. Sarebbe un secondino dai metodi corretti, sempre fedele al regolamento, ma che sotto sotto ci gode nel vedere certi figli di puttana dietro le sbarre che si ammazzano a vicenda. Sarebbe un dio della morte Egizio reincarnato nel mondo di oggi costretto a fare il becchino per sopravvivere alle leggi delle divinità moderne. Sarebbe un gatto morto schiacciato da un' automobile, con le viscere divorate dagli insetti. Sarebbe lo sfigato che gode nel fissare ragazze che non potrà mai avere, una zecca infetta piantata nel collo di un cane randagio.

Se fosse dentro la televisione, sarebbe la pubblicità che dura dieci minuti e che ti fa imprecare perché ti obbliga ad aspettare ancora per vedere la tua trasmissione preferita, che è una trasmissione di merda come tutto ciò che passa la televisione(esclusa la pubblicità). Se fosse un uomo, sarebbe Aleister C.

Non è riconoscente, perché sa che il primo stronzo aspetta soltanto di metterglielo nel culo ed esultare nel mentre.

Sa che tu lo stai leggendo, e ti guarda in quegli occhietti umidi socchiusi invitandoti a smettere di fissarlo con un eloquente gesto delle mani.
Perchè sa che tu stai solo aspettando di esultare, mentre glielo metti nel culo.

Sa che quello stronzo sei tu!

Pronto? Salve, è il mio ego, con chi ho il piacere di parlare?

5 commenti
Allora.
A scuola ci insegnano che è un grave errore cominciare un discorso con "allora", o nel peggiore delle ipotesi "che".
In effetti mi chiedo come cazzo si facesse a pensare di esporre una questione cominciando con "che". Ma che cazzo, eravamo tutti strafatti di allucinogeni?
Ma mi sto già perdendo in una marea di cose inutili di cui non interessa a nessuno (e non voglio soffermarmi troppo su questo perché rischierei di arrivare al più logico dei collegamenti: " Quindi che cazzo sto scrivendo a fare? Tanto a NESSUNO frega un uovo marcio di quello che sto dicendo"), quindi veniamo al dunque:
Questo post ha l'esclusivo scopo di riempire qualche riga del blog, e di invitare (chiunque fosse così sfortunato da passare per questi lidi) a uno o più commenti, in modo che io possa avere anche solo il minimo dubbio che forse qualcuno stia leggendo queste cazzate che scrivo.

Ah, ma non preoccupatevi (Vi, voi... ma chi? Sappiamo benissimo che sono solo io a leggere. Parlo con me stesso in seconda persona plurale perchè soffro di qualche problema psichico relativamente grave), sò già quale sorte attende la mia umiliante richiesta: quindi fanculo, se non commentate voi, commenterò da solo.

Ossignore, sono da rinchiudere. Sono da rinchiudere, ripeto.

C'è nessuno?

Perché questo nome?

0 commenti

Qualche erudito penserà alla religione/parodia di tutte le credenze teistiche disperse nel globo. In realtà cercavo solo un nome per il mio blog che non richiamasse a "Scene di sesso orgiastico multirazziale filmate col cellulare" e "L'Invisibile Unicorno Rosa" era la scelta migliore che potessi fare.

Ringrazio Frengo per i consigli preziosissimi, dispensati nel corso di un'accurata riflessione sulle forme di pestaggio addosso a una vetrata durante le partite di Hockey su ghiaccio.

In alto a destra: Unica foto dell'Invisibile Unicorno Rosa, nostro unico Dio, e venerato Padrone.


P.S.
Okkey, lo ammetto, questo post è scritto con l'unico scopo di utilizzare la frase "Scene di sesso orgiastico multirazziale filmate col cellulare". Il meta-linguaggio farà la mia fortuna, prevedo già un migliaio di visite da google per tutti gli stronzi che cercheranno "Scene di sesso orgiastico multirazziale filmate col cellulare" e arriveranno qui.

P.P.S.
L'ho scritto per ben 3 volte, alla faccia loro.

Popular Posts

 

Contact

About the Blog